Quali sono le differenze tra SEO, SEM e SEA

8 Aprile 2022

i

SEO, SEM e SEA sono tre acronimi molto comuni nel digital marketing che spesso, però, vengono utilizzati impropriamente.
Nello specifico, si tratta di attività indispensabili per il web che hanno tutte lo stesso obiettivo: comparire sui motori di ricerca e aumentare il traffico sul proprio sito. Tuttavia, la strada attraverso cui ci riescono è sensibilmente diversa.

In questo articolo vogliamo fare chiarezza e spiegarti le differenze tra SEO, SEM e SEA. Inoltre, vogliamo darti alcuni consigli su come sfruttarle al meglio. Partiamo allora dalle definizioni:

Cosa sono il SEM e la SEA?

Cosa sono il SEM e la SEA

La sigla “SEM” riassume la dicitura più estesa Search Engine Marketing. Originariamente questo era un termine ombrello che comprendeva tutte quelle attività volte a pubblicizzare il proprio sito web. In particolare, ogni azione (tanto a pagamento, quanto organica) il cui obiettivo era dare maggiore visibilità ai propri contenuti e ottenere più traffico di utenti.

Come spesso accade, però, nel parlato comune alcune parole tendono ad assumere altri significati. Infatti, oggi con il termine SEM si indicano le sole sponsorizzazioni. Quindi, le campagne di paid advertising che possono essere create per Google (con Google Ads) o per altri motori di ricerca.

La sigla che in origine si riferiva all’acquisto di spazi pubblicitari nella SERP (la pagina dei risultati) era “SEA“, acronimo per Search Engine Advertising.

Negli anni, questa distinzione si è sempre più assottigliata fino quasi a scomparire. Proprio per questo, all’interno dell’articolo utilizzeremo solo il termine SEM per riferirci all’attività di pubblicità a pagamento in contrapposizione all’attività gratuita di SEO.

Cos’è la SEO?

SEO” è un altro acronimo e viene impiegato per indicare la Search Engine Optimization. Questo termine raccoglie tutte quelle attività di ottimizzazione dei contenuti. Il loro obiettivo è migliorare la posizione nella SERP delle proprie pagine senza investimenti economici per gli annunci paid.

Nello specifico, mandare online testi e immagini ottimizzati in ottica SEO ci permette di indicizzarli. Ovvero, far capire al motore di ricerca di quale argomento stiamo parlando. Tuttavia, apparire in prima pagina è molto più complicato di quanto possa sembrare. Difatti, l’algoritmo è in continuo aggiornamento e, soprattutto, è sconosciuto.

L’autorevolezza di un contenuto è determinata da una serie di fattori che non sono mai stati rivelati con esattezza. Attualmente, sappiamo che bisogna agire su diversi fronti. Ad esempio:

  • La creazione di contenuti e testi ottimizzati su una o più keyword
  • La modifica di tag e metatag
  • L’ottimizzazione della struttura del sito
  • Il link-building interno ed esterno
  • I tag delle immagini
  • La redazione di contenuti per il web unici e di valore

Mettere in pratica tutte queste azioni non ci dà la certezza di apparire tra i primi risultati per una data ricerca. Allo stesso modo, non compierle ci dà la certezza di non riuscirci.

Le due principali differenze tra SEO e SEM

Una tra le principali differenze tra SEO e SEM è il costo. Mentre nel SEM sono previsti annunci a pagamento, nella SEO gli interventi sui contenuti non richiedono alcun budget, se non le ore da investire nella realizzazione degli stessi.

Contemporaneamente però il tempo di efficacia delle 2 strategie è molto diverso:

Il SEM ti permette di avere una visibilità quasi immediata, definita a seconda del tipo di annuncio e del budget impostato;

}

La SEO richiede un costante lavoro di aggiornamento e tempistiche più a lungo termine. Tuttavia, se svolta correttamente permette di ottenere risultati più duraturi.

Come usare SEO e SEM per una strategia efficace

Utilizzare SEM e SEO insieme secondo una strategia integrata è l’unico modo per portare tanto traffico al tuo sito. Infatti, i diversi approcci se ben combinati possono risultare vincenti.
Ad esempio:

  • Il SEM è fondamentale nei primi mesi dopo la creazione di un sito ex-novo, quando l’attività di SEO non è ancora riuscita a portare i suoi frutti.
  • Contemporaneamente, è indispensabile applicare i principi della SEO nella creazione di ogni contenuto. In modo che il motore di ricerca inizi a mostrare il nostro portale come risposta alle domande degli utenti.
  • Una volta che la SEO ha iniziato a farci apparire in prima pagina, il SEM può essere utilizzato ad hoc per pubblicizzare prodotti, nuovi servizi, promozioni e sconti.
  • Anche in questo momento, l’attività di SEO deve continuare per ogni nuova pagina, immagine o testo che vogliamo mandare online.
SEO e SEM per una Strategia Efficace, Isola

Sfrutta i vantaggi di SEO e SEM con i professionisti di Isola

Riassumendo, le attività di SEO, SEM e SEA sono fondamentali per aumentare il numero di utenti che navigano tra le nostre pagine. Un buon posizionamento nella SERP non è però così semplice e richiede l’utilizzo di più tools e strategie.

Affidandoti agli esperti della web agency Isola di Comunicazione puoi ottenere un supporto di qualità e predisporre un’ottima presenza online. In più in questo modo puoi riuscire a creare una strategia su misura per la tua attività e raggiungere gli obiettivi prefissati.

Contattaci per avere maggiori informazioni o richiedere un preventivo!

Articoli correlati

Perché le mie email finiscono in spam? La soluzione definitiva

Immagina di dover inviare una email importante per la quale hai delle tempistiche da rispettare.
Inizi a scriverla, la rileggi più volte, correggi gli errori, rivedi le frasi e, quando ti sembra impeccabile, decidi di inviarla. Chi penserebbe alle email spam?

Sfoglia le categorie di blog

strategie di marketing

web marketing

~

sicurezza informatica

j

copywriting

formazione

w

social

Continua a navigare.