La vendita di corsi è sempre più presente su internet, è arrivato il momento di fare anche noi questo grande passo.

Abbiamo sicuramente notato come negli ultimi anni il numero di corsi online abbia avuto un’impennata, la comodità di studiare da casa e i prezzi bassi hanno contribuito a questo aumento vertiginoso. Non esistono più scuse per giustificare la mancanza d’istruzione.

Tocca metterci al lavoro, lo studio ora è davvero alla portata di tutti.

Vendere videocorsi online: probabilmente ne hai bisogno, ma non lo sai ancora

Vendere videocorsi online è una scelta importante per il nostro business, come mai prima d’ora.

L’impossibilità di recarsi personalmente in aula ha messo in moto un meccanismo senza precedenti: trasferire online tutto ciò che prima si faceva fisicamente, in tempi record. E ci siamo riusciti egregiamente.

La quarantena dovuta al COVID-19 ha sicuramente danneggiato molte aziende e società, ma tante altre si sono reinventate proprio grazie alla vendita di prodotti online, tra cui corsi e video corsi.

Il nome tecnico è LMS, che sta per Learning Management System.

L’esempio più lampante lo vediamo in scuole e università, le quali hanno sin da subito adottato diversi metodi di apprendimento a distanza. In questo caso non parliamo strettamente di business, ma i metodi in questione sono senza dubbio meritevoli di approfondimento da parte di aziende e professionisti.

Come non menzionare il boom di utilizzi di software come Microsoft Teams, Google Meet, Skype for Business e Zoom.

Anche Isola di Comunicazione ha dato il suo contributo, nel nostro articolo sulla solidarietà digitale ti raccontiamo tutto.

Ma veniamo al sodo: come possiamo vendere i nostri videocorsi online?

Per vendere i nostri videocorsi possiamo scegliere due strade: utilizzare un sito di nostra proprietà o affidarci a piattaforme di terze parti.

In questo articolo vedremo i vantaggi e gli svantaggi che dovremo considerare quando andremo a proporre i nostri videocorsi online.

vendere corsi online

Vantaggi e svantaggi delle piattaforme per vendere corsi online

Se abbiamo scelto di affidarci a una piattaforma per vendere corsi online, non dobbiamo fare altro che informarci sul sito ufficiale della piattaforma LMS da noi scelta, dove troveremo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno. Decisamente più semplice, ma dovremo pagare un abbonamento o cedere una percentuale del ricavato.

Se abbiamo optato per la strada più semplice, ovvero quella di affidarci a piattaforme di e-learning realizzate da terzi, è opportuno scegliere quale servizio fa al caso nostro.

Su internet possiamo trovarne un’infinità, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

I vantaggi, così come gli svantaggi, sono molteplici e variano da servizio a servizio, ma per semplificare possiamo accorparne le caratteristiche.

Iniziamo dai vantaggi:

  • semplicità nel setup iniziale e nella configurazione
  • interfaccia già pronta all’uso
  • assistenza sempre disponibile
  • visibilità notevole
  • possibilità di sponsorizzare il nostro corso internamente nella piattaforma

Ora invece elenchiamo gli svantaggi:

  • costi elevati, sia fissi che in percentuale sul ricavato
  • vincoli con la piattaforma
  • personalizzabilità scarsa, in alcuni casi inesistente
  • spesso è una gara al ribasso
  • clientela non sempre fidelizzata

Elencheremo qui di seguito quali secondo noi sono le migliori piattaforme per vendere videocorsi online, specificando già da ora che non abbiamo alcun rapporto di collaborazione con i gestori delle stesse: ogni opinione è totalmente disinteressata e imparziale.

Udemy

Udemy è la piattaforma più nota e utilizzata al mondo, offre un grande marketplace dove possiamo caricare il nostro videocorso. La percentuale che dovremo cedere a Udemy sarà il 50% o il 75% del ricavato.

Teachable

Teachable è una grande piattaforma di LMS, la personalizzabilità non è elevata ma è fruibile anche da smartphone e tablet, buon punto a favore. I prezzi variano tra 29$ al mese fino ad arrivare a 399$.

Moodle

Moodle è un po’ più complesso nella configurazione, ma i prezzi sono concorrenziali e abbiamo anche in questo caso un buon numero di utenti potenzialmente interessati ai nostri corsi. I prezzi variano da 80$ all’anno fino ad arrivare a 1000$ dollari all’anno.

Udacity

Udacity propone corsi di programmazione, di intelligenza artificiale, di marketing digitale e di molti altri argomenti. Può vantare una buona assistenza ed è prevista una certificazione al completamento del corso.

Vendere corsi online nel proprio sito web

Per vendere i nostri corsi online possiamo anche scegliere di fare tutto da noi, senza necessariamente affidarci a servizi esterni.

Se scegliamo di usare il nostro sito o di realizzarne uno per l’occasione, avremo bisogno prima di tutto di un insieme di strumenti adatti allo scopo, poi avremo sicuramente necessità di studiare la documentazione per ottenere un buon risultato. Impegnativo ma non impossibile, e potremo sempre affidarci a delle video lezioni per chiudere il cerchio.

Questa scelta porterà molti vantaggi, come ad esempio:

  • costi globali sensibilmente inferiori
  • ricavato netto, non dovremo dividerlo con nessuno
  • personalizzazione estrema, anche nei dettagli
  • tutto sarà realmente nostro, potremo quindi gestire i corsi come meglio crediamo
  • possibilità di sponsorizzare i nostri corsi con Google Ads

Ma avremo anche degli svantaggi, come:

  • difficoltà maggiore nelle fasi iniziali
  • probabilmente sarà necessaria la consulenza strategica di un professionista o un’agenzia
  • potremmo aver bisogno di uno sviluppatore che ci aiuti in caso di difficoltà
  • sito web necessario
  • potremo contare sull’assistenza, ma probabilmente sarà a pagamento

Arrivati a questo punto possiamo scegliere quale strada percorrere in base alla nostra situazione: abbiamo già un sito web o dobbiamo realizzarlo?

Vendere corsi online su un sito già esistente

Se abbiamo già un sito web siamo senza dubbio avvantaggiati, dovremo soltanto adattare il nostro sito in modo da ospitare i nostri corsi online.

Ipotizziamo di avere un sito con WordPress realizzato per la nostra azienda, abbiamo prima di tutto bisogno di pianificare una strategia e soltanto dopo occuparci della parte tecnica.

Facciamo ora un esempio di strategia, immaginando il nostro scenario attuale:

  • pensavo ad un sistema dove i miei clienti possano iscriversi in autonomia ai corsi, senza il mio intervento
  • sarebbe interessante inviare una newsletter ai miei clienti per avvertirli di questa novità
  • vorrei fare comparire un popup sul mio sito, con uno sconto del 20% per l’early booking
  • avrei bisogno di inserire più docenti, ognuno con il suo corso
  • vorrei mettere a disposizione dei miei clienti un’anteprima gratuita del videocorso

Per mettere in atto la nostra strategia avremo ora bisogno di alcuni plugin per WordPress, di configurarli secondo le nostre necessità e di fare tutti i test possibili prima di promuovere i nostri corsi.

I plugin possiamo trovarli nella directory ufficiale e ognuno di essi dispone della propria documentazione, dove troveremo tutte le informazioni necessarie per configurare e rendere operativo il sistema.

Se hai difficoltà puoi sempre affidarti a noi di Isola di Comunicazione. Penseremo alla strategia più adatta alla tua realtà, faremo per te tutte le configurazioni tecniche e ti forniremo assistenza quante volte lo vorrai.

Contattaci per un preventivo gratuito.

Vendere corsi online creando un sito da zero

Se invece non abbiamo già un sito sarà necessario realizzarne uno partendo da zero.

In quest’altro caso vale l’esempio di strategia riportato nel paragrafo precedente, ma possiamo aggiungere:

  • avrei bisogno di un sito, che potrei utilizzare anche per presentare la mia azienda
  • vorrei che il sito rispecchiasse i miei gusti
  • vorrei la possibilità di inserire un blog

Ora che abbiamo una strategia possiamo realizzare il nostro sito. Per farlo possiamo acquistare un dominio e uno spazio hosting di buona qualità, noi consigliamo hosting Siteground per l’ottima qualità dei servizi e l’assistenza senza pari.

Arrivati a questo punto scegliamo un CMS, noi consigliamo WordPress per le infinite possibilità di personalizzazione e per la vasta community, pronta a rispondere ad ogni nostra domanda.

Non dimentichiamo mai di tenere sempre aggiornato il nostro sito, ne abbiamo parlato ampiamente nell’articolo dedicato.

Potrai affidarti a noi anche nel caso in cui tu non abbia già un sito, siamo un’agenzia web completa e ci occupiamo anche di questo.

Contattaci pure, ti forniremo tutta l’assistenza di cui hai bisogno.

creare corsi online

Come creare corsi online

Siamo arrivati al punto in cui dovremmo avere le idee chiare su come procedere per promuovere i nostri corsi, ora quindi vedremo alcune dritte per creare videocorsi online. 

  • utilizziamo una buona videocamera per registrare il nostro videocorso
  • muniamoci di microfoni di ottima qualità per i corsi dove è previsto il parlato
  • se vogliamo caricare i corsi su un sito di nostra proprietà accertiamoci che il nostro servizio hosting sia affidabile e prestante
  • se abbiamo intenzione di realizzare corsi multilingua rivolgiamoci ad un madrelingua per le traduzioni
  • durante lo sviluppo del sito web non procediamo a tentoni, piuttosto facciamoci aiutare da un professionista
  • chiediamo il parere altrui per saggiare la qualità finale del lavoro

Per qualsiasi domanda o difficoltà non esitare a contattarci, siamo disponibili anche durante il periodo di quarantena e i nostri videomaker possono aiutarti con la realizzazione dei video di cui necessiti.