Content is king: l’importanza del content marketing nel digitale

5 Ottobre 2021

i

In un mondo sempre più digitalizzato, un’efficace strategia di content marketing può essere una valida risorsa per aumentare visibilità e autorevolezza del tuo brand sul web. In particolare, quando si parla di elaborazione di contenuti (testuali e non), il mantra a cui fare riferimento è solo uno: “Content is King”.

Si tratta della celebre frase che Bill Gates usò per descrivere il futuro dell’Internet come un mercato non solo di idee, esperienze, prodotti, ma soprattutto di contenuti. Un concetto che dopo più di 20 anni continua ad essere sempre attuale. Infatti, oggi il successo di un’impresa deriva anche dalla capacità di creare contenuti capaci di:

  • emergere nei motori di ricerca
  • rafforzare il posizionamento di un’azienda affermandosi come leader nel proprio settore di riferimento.

Continua a leggere l’articolo per scoprire come il content marketing può diventare una carta vincente per il tuo business!

Content marketing: ecco di cosa si tratta

Il content marketing è l’insieme delle tecniche volte a realizzare contenuti coerenti con un marchio, prodotto o servizio. Ma soprattutto che puntino ad essere unici, originali e di qualità per chi ne usufruisce. Non a caso, il content marketing è una parte importante all’interno dell’inbound marketing, il cui obiettivo è rispondere in modo efficace alle esigenze del target di riferimento.

Difatti è difficile riuscire ad acquisire e convertire visitatori anonimi in potenziali clienti senza incuriosirli con qualcosa che possa essere rilevante, utile ed interessante per loro. Ma non solo: il content marketing è anche utile per:

  • comunicare l’identità aziendale
  • pubblicizzare la propria attività e aumentare la brand awareness
  • rafforzare le proprie strategie di marketing in ottica B2B o B2C

Content marketing: uno strumento per esprimere la tua brand identity

Il content marketing si rivela un ottimo mezzo anche per trasmettere in modo incisivo la filosofia e i valori dell’azienda. In altre parole: per comunicare la tua brand identity.

Creare contenuti di qualità vuol dire presentarsi al pubblico come un brand esperto e autorevole, a cui l’utenza può affidarsi per avere una risposta alle proprie necessità. In questo senso, è bene far la tua impresa parlando delle sfide affrontate, dei progetti, degli obiettivi futuri e dei traguardi raggiunti.

Ciò ti permetterà di:

  • accrescere reputazione e credibilità della tua attività
  • creare interesse intorno ai tuoi prodotti e servizi
    migliorare la consapevolezza del marchio

 

Content Marketing per esprimere la tua Brand Identity

Pubblicizzare il tuo business con il content marketing

Se ben progettato, il content marketing è utile a ottenere un successo duraturo e costante. Se le classiche tecniche di digital advertising consentono di apparire immediatamente sui motori di ricerca tramite inserzioni a pagamento, il marketing dei contenuti entra in punta di piedi con lo scopo di attrarre e coinvolgere l’utente e di orientarlo in ogni fase del suo percorso d’acquisto.

Lettura consigliata:
I vantaggi che ti convinceranno a usare Google Ads

In questo modo potrai:

  • alimentare la percezione positiva del tuo brand tra il pubblico
  • generare traffico e acquisire nuovi lead qualificati
  • fidelizzare i clienti già esistenti e potenziali
  • posizionarti in prima pagina su Google tra i risultati organici (ovvero, senza pagare nulla) attraverso la SEO per i motori di ricerca
Content Marketing per B2B e B2C

Tieni conto dei tuoi obiettivi: il content marketing B2B e B2C sono diversi

Nel content marketing non basta solo creare contenuti di qualità, ma è importante anche adattarli agli obiettivi di business di un’azienda e ai suoi clienti finali. Il B2B e il B2C sono due mondi molto diversi, anche su Internet. Ad esempio:

  • Nel B2B il destinatario della comunicazione è un’altra azienda. Il tone of voice dei tuoi testi e delle tue immagini deve quindi essere tecnico e formale per dare idee di affidabilità e competenza.
  • Nel B2C parli direttamente con i privati, quindi i contenuti devono mirare al coinvolgimento del target di riferimento e suscitare emozioni, curiosità e stupore per portarli nel tuo mondo e ottenere conversioni (ossia, azioni di valore come un acquisto o un contatto) attraverso appropriate call to action.

Ad ogni modo, il minimo comun denominatore rimane uno: la realizzazione di strategia di content marketing personalizzata, per apportare valore aggiunto tanto a chi li riceve quanto a chi li crea.

Come declinare il content marketing in base alla piattaforma di riferimento

Se è vero che il contenuto è il re, dall’altra parte è anche vero che, come diceva McLuhan, “Il mezzo è il messaggio”. Infatti, un buon content marketing dipende anche dall’abilità nel selezionare i canali più idonei a diffondere i contenuti a seconda delle loro specificità.

In particolare, esistono diversi media a cui fare riferimento:

  • owned media, ossia i canali posseduti e controllati dall’azienda come sito, blog, newsletter, profili social o app. A questo proposito, leggi il nostro articolo Perché creare un blog aziendale nel tuo sito web?
  • paid media, acquisiti a pagamento come le inserzioni su Google Ads;
  • earned media, gli spazi di visibilità ottenuti in modo gratuito grazie alla diffusione spontanea del contenuto da parte di soggetti terzi.

Scegliere il mezzo più adatto non è un’azione scontata, così come scrivere per il mondo digitale: è necessario lo studio di tecniche di copywriting, oltre che un occhio strategico in grado di avere una visione d’insieme.

Il team di esperti di Isola di Comunicazione è in grado di elaborare una strategia di content marketing ad hoc per la tua impresa. Inoltre, affidarti a una agenzia di comunicazione ti permette di avvalerti di una competenza trasversale su tutte le discipline che riguardano il digital: consulta tutti i nostri servizi web agency marketing!

Articoli correlati

Cosa vuol dire e come fare branding

Se hai un’attività commerciale e vuoi portarla ai massimi livelli, fare branding è un’azione da non sottovalutare. Infatti, tale processo consiste nel creare un nome e un’immagine unici per la tua azienda, in modo che i consumatori si ricordino sempre di te. In altre parole, fare branding vuol dire trasformare la tua attività imprenditoriale in un marchio riconoscibile.

Scrivere contenuti per il web empatici: una miniguida per scoprire come fare

Tante volte avrai trovato consigli su come scrivere contenuti per il web empatici, accattivanti ed efficaci. Tuttavia, quello che ci piace evidenziare in questa miniguida è la forza persuasiva dell’empatia. Scopri come fare centro cambiando prospettiva e creando una connessione umana, anche sul web.

Sfoglia le categorie di blog

strategie di marketing

web marketing

~

sicurezza informatica

j

copywriting

formazione

w

social

Continua a navigare.