Pubblicità sui social: come fare un’attività di advertising

Scopri come fare pubblicità in modo efficace sui social e affidati ai professionisti per fare la differenza in questo settore.
Maggio 17, 2024

3 minuti

Come fare pubblicità sui social

La pubblicità sui social si è affermata come un pilastro fondamentale nelle strategie di marketing digitale. Tuttavia, nel 2024, la semplice presenza su queste piattaforme non basta più a garantire risultati tangibili. 

I contenuti organici, sebbene cruciali per mantenere viva la presenza del brand, spesso si traducono in conversioni limitate nel breve termine. Questo fenomeno è in gran parte dovuto alla natura stessa degli algoritmi delle piattaforme, che privilegiano il contenuto sponsorizzato a discapito di quello organico.

Pertanto, diventa imprescindibile integrare attività di promozione a pagamento, come campagne pubblicitarie o strategie di influencer marketing, per ottenere risultati immediati e raggiungere gli obiettivi di business prefissati.

Quali sono i vantaggi dell’attività paid sui social

Sebbene una content strategy ben fatta sia estremamente utile, le campagne pubblicitarie offrono una serie di vantaggi che non sono raggiungibili con metodi organici, tra cui:

  • Risultati veloci: mentre il marketing organico richiede tempo per portare conversioni concrete, l’advertising accelera questo processo e offre un grande vantaggio competitivo in termini di tempistiche.
  • Ampia copertura di pubblico: la pubblicità sui social permette avere una portata più vasta rispetto ai metodi organici ed espandere rapidamente la propria fanbase.
  • Obiettivi specifici: solo attraverso gli strumenti pubblicitari è possibile concentrarsi su conversioni come vendite, aumento della visibilità o lead generation.
  • Targeting preciso: le campagne consentono di raggiungere direttamente le persone interessate al tuo marchio o ai tuoi prodotti, stimolando anche la domanda latente.
  • Monitoraggio avanzato: le piattaforme pubblicitarie offrono un monitoraggio più dettagliato rispetto agli insights organici. Questo consente di prendere decisioni più informate e data-driven, ovvero basate sui dati. 

Come fare pubblicità sui social: le best practice

Le piattaforme di social media, inclusi i colossi Meta, LinkedIn e TikTok, offrono un’ampia gamma di opportunità per creare annunci pubblicitari, ma il successo di una campagna dipende dalla strategia adottata. 

È importante non solo selezionare i canali appropriati, ma anche definire con attenzione i messaggi da trasmettere e il budget da investire. 

Nei paragrafi successivi vedremo alcune best practice fondamentali che vanno applicate indipendentemente dal canale utilizzato.

Individua il tuo pubblico

Conoscere chi sono i potenziali clienti è il primo passo per creare annunci efficaci. Analizzare demograficamente e comportamentalmente il proprio target aiuta a personalizzare i messaggi e a raggiungere le persone giuste al momento giusto. 

Nonostante questo processo di individuazione vari a seconda dei diversi social media, esistono alcuni dei metodi comuni:

  • Retargeting: questo approccio consiste nel mirare a chi già conosce il tuo prodotto/servizio. Viene individuato attraverso il tracciamento dei pixel o il caricamento di un database delle persone che sono precedentemente entrate in contatto con l’azienda. In pratica, si rivolge agli utenti che hanno già visitato il sito web o interagito con i contenuti del brand.
  • Pubblico simile o Look alike: si tratta di un segmento identificato come affine a un audience di partenza fornita dall’azienda. Questo può essere ottenuto attraverso la community online, i partecipanti agli eventi o gli iscritti alla newsletter. Risulta particolarmente efficace se l’obiettivo è trovare nuovi potenziali clienti che hanno caratteristiche simili a quelli già interessati all’azienda.
  • Segmenti di pubblico: questo metodo coinvolge la creazione manuale di pubblici utilizzando le opzioni di targeting offerte dalla piattaforma. Gli inserzionisti possono definire i segmenti in base a vari criteri come l’età, il sesso, la posizione geografica, gli interessi e altri comportamenti online.

Scegli l’obiettivo pubblicitario giusto

Ci sono diversi obiettivi che si possono impostare nelle campagne sui social media, e la scelta dipende dalle specifiche esigenze di marketing e dagli obiettivi di business. 

Alcuni obiettivi comuni includono:

  • Coinvolgimento: stimolare l’interazione degli utenti con i contenuti in pagina, come like, commenti, condivisioni e clic sui link.
  • Traffico: guidare il traffico verso un sito web, una landing page o altre risorse online.
  • Conversioni: indurre gli utenti a compiere azioni specifiche, come effettuare un acquisto, scaricare un’app, compilare un modulo, etc.
  • Lead generation: acquisire informazioni di contatto di potenziali clienti interessati ai prodotti/servizi.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo su:
Lead Generation sui social media: 5 strategie per il 2024

Scegli la tipologia di inserzione

Una volta compresi i pubblici e gli obiettivi, bisogna progettare contenuti pubblicitari che siano in sintonia con il proprio target e con la conversione sperata.

Questo significa creare messaggi che siano rilevanti, interessanti e capaci di suscitare una risposta positiva dell’audience. Le principali piattaforme social, seppur diverse tra loro, permettono di utilizzare a grandi linee le stesse tipologie di formati per la creatività delle inserzioni, come video, foto e grafiche, caroselli e raccolte di prodotti.

Allo stesso modo è possibile definire il periodo in cui verrà visualizzata la sponsorizzazione, consentendo anche il lancio di campagne di annunci dinamici che permettono alla piattaforma di creare ads diversificate in base all’utente a cui vengono mostrate.

In questa fase, la creatività emerge come elemento centrale nel processo di creazione degli annunci. È essenziale sviluppare un annuncio che rifletta appieno l’identità del marchio, assicurandosi che ogni elemento – dal copy alle immagini coinvolgenti e alle call to action (CTA) – sia in sintonia con la personalità e i valori dell’azienda.

Definisci il budget

Quanto budget bisogna investire per una campagna di social advertising? 

Non c’è una risposta universale a questa domanda poiché quest’ultimo dipende da vari fattori e varia da situazione a situazione, in base al contesto del marchio o dell’azienda. Dipende anche dal tipo di canale social su cui vuoi fare pubblicità, ogni strumento ha le sue esigenze e può essere più o meno caro di altri. 

Tutti i canali social consentono di gestire il budget direttamente all’interno della piattaforma stessa, offrendo opzioni come l’allocazione di un importo totale o totale per l’intera durata della campagna.

Inoltre, è importante considerare  il momento migliore per investire il budget giornaliero, tenendo conto degli orari della giornata o dei giorni della settimana in cui il nostro target è più attivo. Infatti, alcune piattaforme consentono di programmare gli annunci per essere visualizzati in determinati momenti, massimizzando così l’impatto della campagna.

Un altro aspetto è dedicare una parte del budget per eseguire test A/B su vari elementi degli annunci, come creatività, copia o pubblico, è essenziale. Questo approccio sperimentale consente di identificare le varianti più efficaci e ottimizzare la spesa del budget in base ai dati raccolti, garantendo un utilizzo efficiente delle risorse e massimizzando il ROAS.

Misura, analizza e ottimizza

L’ottimizzazione non è mai un processo una tantum, ma piuttosto una pratica continua. Ecco perché è fondamentale monitorare regolarmente le metriche di performance e apportare regolazioni alla strategia di budget e targeting in base ai dati in tempo reale. 

Questo approccio dinamico è cruciale per adattare la tua campagna alle mutevoli esigenze degli utenti e ottenere risultati sempre migliori nel tempo. 

Alcuni dei KPI da monitorare:

  • Impression
  • Copertura
  • Engagement
  • Il click-through rate (CTR)
  • Il costo per clic (CPC)
  • Il tasso di conversione
  • Il tempo trascorso sulla pagina

Queste metriche offrono preziosi insights per migliorare le tue campagne. Ad esempio, un alto numero di visualizzazioni con un basso CTR potrebbe indicare che i tuoi annunci catturano l’attenzione, ma non spingono il pubblico a intraprendere un’azione. In tal caso, potresti considerare una revisione della tua call to action o della presentazione del prodotto o servizio.

Con un’ottimizzazione costante e una comprensione approfondita dei dati, puoi assicurarti il successo duraturo delle tue iniziative di advertising sui social media. 

Vuoi iniziare a fare pubblicità sui Social Network? Fallo con Isola!

Gestire una campagna pubblicitaria sui social da soli può richiedere un impegno considerevole. È indispensabile restare al passo con le tendenze e gli algoritmi in continua evoluzione, oltre a comprendere una serie di complessi aspetti tecnici

Affidarsi a professionisti del settore può fare la differenza nell’affrontare queste sfide.

Nella nostra agenzia di comunicazione monitoriamo costantemente le performance delle tue campagne, analizzando attentamente i dati e adattando la strategia di conseguenza. 

Ma non è tutto: mettiamo a tua disposizione un servizio completo di reportistica dettagliata. Questo ti consente di avere una panoramica chiara e completa dei risultati ottenuti, con metriche e analisi approfondite per valutare l’efficacia delle tue campagne.
Scopri il nostro servizio di statistiche e reportistica!

Il nostro obiettivo è garantire che la tua presenza sui social sia sempre al top, aiutandoti a raggiungere i tuoi obiettivi di marketing in modo efficace e misurabile.

Vuoi iniziare a fare pubblicità sui social media? 

Contattaci

Maggio 17, 2024

4 minuti

Agenzia Digital Marketing Isola di Comunicazione

Libera il potenziale del tuo brand!

Con Isola di Comunicazione

LA COMUNICAZIONE DÀ FORZA AI TUOI PROGETTI  ·