Dopo Google, YouTube è il principale motore di ricerca del mondo e proprio per questo gli annunci video YouTube sono importantissimi nel digital advertising. Poter inserire la propria pubblicità all’interno del portale può farci raggiungere un gran numero di persone. Ad aiutarci ci pensa ancora una volta Google Ads, la piattaforma per eccellenza nel campo delle inserzioni a pagamento.

Scegliendo la giusta tipologia di video e mettendo a punto un ottimo targeting, riusciremo a mostrare la nostra azienda a un segmento di utenti potenzialmente molto interessati ai nostri prodotti. I risultati che è possibile raggiungere sono evidenti. In particolare:

  • l’aumento della brand awareness nel tuo settore
  • il coinvolgimento nei confronti dei tuoi clienti
  • rafforzare la tua forza attrattiva per generare più contatti da
  • convertire in vendite
  • l’incremento del tuo fatturato

Scopriamo insieme come approfittarne e come Isola Agency può aiutarti a creare video impattanti per le tue campagne di marketing digitale!

Annunci video su YouTube

Che cos’è YouTube

Prima di analizzare nel dettaglio come funzionano gli annunci video YouTube, vediamo insieme cos’è questa piattaforma.

YouTube nasce nel 2005 come portale nel quale gli utenti possono iscriversi e ricoprire due ruoli:

  1. il creator – colui che produce video, li carica sul proprio canale e ne permette la fruizione da parte del pubblico
  2. lo user – tutti coloro che si intrattengono davanti ai contenuti realizzati dai creator

Il grande punto di forza sta nella possibilità data alle persone di entrare in contatto, esprimersi, instaurare un dialogo. Difatti, questo sito funziona come un vero e proprio social network: attorno ad ogni canale si generano community fidelizzate, molto affezionate ai video maker e al loro modo di comunicare.

Il successo di un meccanismo così semplice è stato immediato, tanto che YouTube ha registrato il più alto tasso di crescita tra le pagine web degli ultimi dieci anni.

Perché YouTube è una soluzione fondamentale per gli inserzionisti

Per capire quanto YouTube possa essere un canale di diffusione eccezionale per gli inserzionisti è sufficiente analizzare i dati più recenti. Oggi:

gli utenti attivi che riproducono i video sono circa 2 miliardi ogni mese
il tempo medio di visualizzazione supera l’ora al giorno
la quantità di contenuti caricati ogni minuto è di più di 500 ore.

Si tratta di numeri impressionanti, che possono costituire un’importante cassa di risonanza per la tua pubblicità online se sei in grado di sfruttarli. Per fortuna, tutto è reso più facile dal fatto che la creazione e il caricamento degli annunci video passano ancora una volta attraverso Google che è il proprietario della piattaforma al 100%.

Fare web marketing con gli annunci video YouTube

Fare web marketing con gli annunci video YouTube non è tanto diverso rispetto a creare annunci per la rete display o la rete di ricerca di Google. Cambia, ovviamente, il modo attraverso cui riusciamo a comunicare i valori e la proposta della nostra attività.

Concentriamoci allora su:

  • i formati di pubblicità che abbiamo a disposizione
  • i criteri tenuti in considerazione per mostrare le inserzioni video
  • il costo di una campagna su YouTube

I formati degli annunci video YouTube

Google Ads ci offre diversi formati tra cui scegliere per la creazione dei nostri annunci video YouTube. Ecco le categorie:

  • Gli in-stream ignorabili – Possono comparire prima, durante e dopo la riproduzione del video che vogliamo vedere. La loro caratteristica principale è che, dopo 5 secondi di riproduzione, all’utente verrà offerta la possibilità di saltare l’annuncio.
  • Gli in-stream non ignorabili – Contrariamente, queste pubblicità non possono essere ignorate e l’utente dovrà vederle tutte. Quindi, risultano particolarmente efficaci per quelle campagne che aspirano ad aumentare la notorietà di un’azienda.
  • I video discovery – Vengono mostrati in miniatura e in combinazione con il testo. Di solito si collocano nei suggerimenti di visualizzazione che troviamo accanto al video che stiamo vedendo, oppure nei risultati di ricerca.
  • I bumper – Sono pubblicità di soli 6 secondi non ignorabili. Ne abbiamo parlato molto approfonditamente in questo articolo.
  • Gli outstream – Questo tipo di pubblicità non è disponibile su YouTube, ma solo nei siti partner di Google. Inizialmente, il video parte senza audio e la scelta di ascoltare – e vedere – l’annuncio è lasciata all’utente.
  • I masthead – Sono inserzioni colossali, molto utili per far conoscere un evento o lanciare un nuovo prodotto, ma necessitano della mediazione di un rappresentante di vendita di Google per la prenotazione dello spazio sul portale.
Formati degli annunci video YouTube
Criteri annunci video YouTube

I criteri in base ai quali vengono mostrati gli annunci video YouTube

Google mostra i nostri annunci sulla base di alcuni parametri che noi stessi gli indichiamo. Ad esempio:

  • gli interessi degli utenti
  • le interazioni che hanno avuto con altri annunci Google
  • dati demografici come la geolocalizzazione, l’età, il genere
  • il possedimento di un diploma, di una laurea o di un master

Con le nostre indicazioni, la piattaforma valuta una serie di aspetti come i siti più frequentati dagli utenti, le app che hanno scaricato sul cellulare, le informazioni personali dichiarate o i luoghi visitati di recente. Successivamente propone loro video pubblicitari pertinenti e, proprio per questo, efficaci.

Per fare un esempio pratico: se vogliamo essere visti solo da ragazzi, tra i 18 e i 24 anni, laureati e interessati al calcio, possiamo farlo.

I criteri in base ai quali vengono mostrati gli annunci video YouTube

Google mostra i nostri annunci sulla base di alcuni parametri che noi stessi gli indichiamo. Ad esempio:

  • gli interessi degli utenti
  • le interazioni che hanno avuto con altri annunci Google
  • dati demografici come la geolocalizzazione, l’età, il genere
  • il possedimento di un diploma, di una laurea o di un master

Con le nostre indicazioni, la piattaforma valuta una serie di aspetti come i siti più frequentati dagli utenti, le app che hanno scaricato sul cellulare, le informazioni personali dichiarate o i luoghi visitati di recente. Successivamente propone loro video pubblicitari pertinenti e, proprio per questo, efficaci.

Per fare un esempio pratico: se vogliamo essere visti solo da ragazzi, tra i 18 e i 24 anni, laureati e interessati al calcio, possiamo farlo.

Criteri annunci video YouTube

Annunci video YouTube: quanto costano

Rispondere alla domanda “quanto costano gli annunci video YouTube?” è impossibile. Difatti, fare digital advertising è completamente diverso rispetto ad appendere un cartellone pubblicitario per le vie di Milano.

Innanzitutto perché l’inserzionista paga solo quando l’utente ha un’interazione con il suo annuncio. In particolare, quando guarda il video per almeno 30 secondi, oppure quando lascia concludere il video in caso questo fosse più breve di mezzo minuto, o ancora quando dal video giunge direttamente sul suo sito web.

In secondo luogo, perché il costo per visualizzazione dipende dal pubblico al quale indirizziamo la pubblicità, dalla qualità dell’inserzione e da quanto è competitivo il nostro settore. Ad ogni modo, tu avrai sempre sotto controllo il tuo budget e potrai impostare la cifra massima che sei disposto a spendere per ogni interazione. Sarà poi il motore di ricerca a decidere come mostrarti e quanto farti pagare.

Se vuoi approfondire, ti consigliamo la lettura del nostro articolo su quanto costa Google Ads.

Quanto costano gli annunci video YouTube

Come creare una campagna di annunci video YouTube efficace

Realizzare un campagna di advertising efficace su YouTube, in linea generale, necessita di 3 macro-step:

  1. La pianificazione – In questa fase bisogna capire il target di riferimento che ci interessa, valutare una lunghezza del video idonea a catturarlo senza annoiarlo e decidere che punto di atterraggio avere: il sito internet? il blog? l’e-commerce? il nostro canale YouTube?
  2. La realizzazione del video – È necessario partire dall’elaborazione di un concept su cui basare lo storyboard, ovvero cosa si vuole dire, di che tipo di attori si ha bisogno, quali scene servono per essere efficaci, che ambientazione dare al prodotto o al servizio. Sulla base di tutte queste considerazioni viene elaborato uno script, ossia il copione, sfruttando le tecniche di copywriting emozionale e coinvolgente. Si passa poi ai casting e, se necessario, alla selezione di una voce narrante fuori campo. Infine, la registrazione delle scene con strumentazione tecnica di qualità sia per il video, sia per l’audio. Tutto il secondo step si conclude con il montaggio attraverso programmi di editing professionali.
  3. L’implementazione su Google Ads – In questa sede si impostano le caratteristiche del pubblico che ci interessa maggiormente, su quali parole chiave si vuole comparire e la nostra offerta economica.

Monitorare i risultati e ottimizzare gli annunci video YouTube

Eseguire alla lettera i tre passaggi descritti non basta per avere la certezza che la nostra campagna andrà bene. È necessario monitorare gli annunci e ottimizzarli se non stanno producendo i risultati sperati.

Fortunatamente, Google Ads ci dà una grossa mano fornendoci statistiche e dati aggiornati in tempo reale. Il consiglio è comunque quello di iniziare a valutarli dopo circa due settimane dal lancio, in modo che mostrino un andamento credibile e che evidenzino trend, punti di forza e aspetti da migliorare.

I due valori da prendere maggiormente in considerazione sono:

  1. La percentuale di visualizzazione – Ossia, quanti utenti hanno guardato il video per almeno 30 secondi – o ci hanno interagito – rispetto al numero di impressioni complessivo (le visualizzazioni generali)
  2. Il costo per visualizzazione CPV – Quanto Google ci fa pagare per le views di valore ricevute ci indica la qualità della nostra campagna.

Se queste due voci non ci soddisfano, non possiamo far altro che intervenire sull’annuncio in maniera strategica. Ad esempio:

  • accorciando il video per aumentare la percentuale di visualizzazione
  • modificando il copy di titoli e call to action
  • facendo ruotare due o più inserzioni che descrivano l’offerta da più punti di vista per evitare il rischio di abitudine (vale a dire, arrivare a un punto in cui il pubblico conosce a memoria la tua pubblicità e non compie più alcuna azione)
  • perfezionando il targeting e rendendolo più mirato
Monitorare annunci video YouTube

L’expertise di Isola al tuo servizio

La web agency di Milano Isola di Comunicazione mette al tuo servizio tutto il know-how necessario per la gestione di Google Ads, annunci video YouTube compresi. Infatti, il nostro team di professionisti copre tutte le competenze indispensabili per formulare campagne pubblicitarie performanti.

I video maker elaborano la sequenza di scene migliore per comunicare i valori aziendali e i vantaggi dei tuoi prodotti e/o servizi. I copywriter strutturano script coinvolgenti capaci di portare gli utenti all’interno del tuo mondo e di offrire le soluzioni alle loro esigenze. Inoltre, qualora ancora non lo possedessi, i nostri web designer si possono anche occupare di creare landing page, realizzare siti web o strutturare e-commerce che saranno il perfetto punto di atterraggio della tua inserzione e porteranno a risultati concreti.

Affidati subito alla nostra agenzia di comunicazione certificata Google Partner e Yandex, il principale motore di ricerca russo.

Contattaci e creiamo insieme la strategia per il tuo successo digitale!

Richiedi un’analisi delle tue attuali campagne e delle possibili performance di nuove campagne gratuitamente