Come aumentare la sicurezza del tuo sito WordPress nel 2024

La sicurezza del tuo sito WordPress è una questione fondamentale perché solo applicando alcune misure preventive puoi proteggerlo da possibili attacchi hacker.
Aprile 18, 2024

3 minuti

Come aumentare la sicurezza sito WordPress nel 2024

Cos’è WordPress? È uno dei CMS più popolari e utilizzati dagli sviluppatori per creare siti web moderni e performanti. Viene scelto perché è facile da utilizzare, intuitivo, dispone di una serie di template professionali, ottimizza il sito web per i dispositivi mobili ma soprattutto è sempre aggiornato e ricco di plugin utili per risolvere ogni necessità.

Proprio per queste sue importanti caratteristiche è molto utilizzato e spesso oggetto di attacchi esterni. Questo, però, non deve metterti in allarme. Se il tuo sito web è basato su WordPress non significa automaticamente che è poco sicuro, ma solo che devi metterlo in sicurezza e aggiornarlo con le ultime novità, per scongiurare eventuali tentativi di attacco da parte di qualche pirata informatico. 

Vediamo, quindi, qualche consiglio utile per farlo. 

Vuoi saperne di più?
Approfondisci l’argomento, leggi quali sono i 10 vantaggi di usare WordPress per il tuo sito

Perché la sicurezza di WordPress è così importante?

Secondo il WordPress Security Report di Wordfence, nel 2023 sono state rilevate 4.833 vulnerabilità divulgate nell’ecosistema WordPress (una cifra che supera più del doppio i dati del 2022). Queste vulnerabilità hanno avuto un impatto su 3.996 plugin e temi, oltre al core di WordPress. 

Questo dimostra che gli hacker non si fermano mai e, nonostante molti dei siti web costruiti con WordPress siano ben protetti, serve comunque sempre un controllo e un aggiornamento degli strumenti utilizzati per la protezione del CMS (Content Management System).
Facendolo si evitano insidiose problematiche (come blocchi, cali di prestazione, malfunzionamenti) e si respingono gli attacchi informatici, risparmiando così anche i costi di manutenzione straordinaria del sito.

5 misure per aumentare la sicurezza del sito WordPress

Mettere in campo azioni di sicurezza e prevenzione contro gli attacchi informatici è dunque indispensabile. Ecco 5 suggerimenti per farlo.

1. Aggiorna WordPress (ma anche il tema e i plugin)

Aggiornare il sito è una delle misure essenziali per salvaguardare il proprio lavoro e mantenere il livello di prestazioni e funzionalità. Per farlo occorre scaricare e installare uno specifico pacchetto che viene rilasciato periodicamente da WordPress o dai team di sviluppo (si consiglia di eseguire sempre un backup dei dati prima di procedere all’operazione). Una volta fatto, si può procedere con l’aggiornamento del core, del tema e dei plugin, magari eliminando quelli inutilizzati.

 2. Modifica le password

Cambiare spesso le password d’accesso, rendendole sempre più sicure, è un buon sistema per tutelare il sito web dagli attacchi indesiderati. Puoi anche utilizzare un gestore automatico in modo da generare parole d’accesso sempre più complesse, utilizzando lettere minuscole, maiuscole e caratteri speciali. Puoi anche prendere in considerazione l’autenticazione a due fattori o alcuni sistemi per limitare i tentativi di accesso.

3. Investi in un hosting sicuro

Bloccare gli accessi indesiderati sul CMS potrebbe non bastare se il livello di sicurezza dell’hosting è basso. L’ideale, quindi, è scegliere un hosting provider affidabile che possa ospitare il sito e proteggerlo in ogni fase, dall’installazione agli aggiornamenti (effettuando la migrazione in caso di cambio provider).

4.  Usa l’HTTPS e il certificato SSL

Un altro importante aspetto da considerare per la sicurezza del sito WordPress è l’uso dell’HTTPS e del certificato SSL, che riescono a crittografare i dati dell’utente e proteggere le informazioni inserite sul portale, preservando la privacy e l’inviolabilità dei dati. Hai presente quando navighi su un sito e ti appare la scritta “sito non sicuro” sui browser? Ecco, evitare questo errore ti offre un vantaggio anche in termini di popolarità sui motori di ricerca: Google, infatti, premia tutti i siti web che dispongono di questo certificato di sicurezza offrendogli maggiore visibilità. 

5. Opta per la versione PHP più recente

Il PHP è il linguaggio di programmazione utilizzato dal CMS che va aggiornato non solo per ragioni di sicurezza, ma anche per mantenere la compatibilità con i plugin, evitando rallentamenti o blocchi ad alcune funzionalità del sito. Bisogna, quindi, verificare sempre qual è l’ultima versione di PHP e valutare se conviene aggiornare leggendo il changelog. Non è mai consigliato aggiornare immediatamente il PHP sui siti in produzione, conviene piuttosto fare dei test in ambiente di sviluppo per rilevare e correggere eventuali anomalie. È un’operazione che solitamente si fa dall’hosting provider, dopo aver fatto un backup del sito.

Aumenta la sicurezza del tuo sito web: usa l’HTTPS e il certificato SSL

Come puoi verificare la sicurezza del tuo sito WordPress?

Ci sono alcuni strumenti (come, per esempio, gli scanner online) che possono aiutarci a verificare se il sito web è sicuro o compromesso da un attacco hacker. Ma ci sono altri elementi, però, che vanno monitorati periodicamente da un esperto per garantire il perfetto funzionamento del portale. Ne sono un esempio, la messa in sicurezza del file wp-config.php (un file di configurazione che consente a WordPress di funzionare nel modo desiderato) o il controllo delle autorizzazioni all’accesso di file e server (per controllare chi può leggere, scrivere ed eseguire un file).


Un esperto, poi, può verificare quali plugin non servono (o non vengono più aggiornati) così come sostituire un tema obsoleto e non più compatibile con i più recenti aggiornamenti di WordPress. L’ideale quindi è consultare un’agenzia specializzata in siti web per verificare l’eventuale presenza di anomalie in un sito web già esistente e risolverle al più presto al fine di garantire il normale flusso di lavoro e persino migliorarlo!

I vantaggi di un sito web WordPress sicuro (per te e i tuoi clienti)

Forse avrai già sentito dire che il sito web è il biglietto da visita del tuo brand. Sembra una frase fatta, ma in realtà è davvero così. Un sito web – soprattutto aziendale – deve essere pensato e progettato per essere attraente, funzionale, performante, facile da navigare, ma soprattutto perfettamente funzionante e implementato con i giusti strumenti per proteggere i dati dei tuoi clienti. 

Per raggiungere l’obiettivo è molto importante puntare sulla sicurezza. Farlo ti consentirà di: 

  • Proteggere i dati. I siti web, soprattutto gli e-commerce, contengono informazioni sensibili sull’azienda, i clienti e i dettagli di pagamento. Salvaguardare i dati sensibili previene le violazioni ed eventuali conseguenze legali.
  • Prevenire i blocchi. Quando un portale viene attaccato dagli hacker è inattivo, almeno fino a quando non si risolve il problema. Un piano di sicurezza è l’ideale per bloccare i malware, evitare periodi di sospensione, malfunzionamenti e una perdita di profitti.
  • Mantenere una buona reputazione. Se il sito è perfettamente funzionante e le persone capiscono che i loro dati sono al sicuro facendo acquisti sul tuo e-commerce, ne guadagnerà anche la tua reputazione digitale
  • Migliorare la visibilità. Un sito web sicuro, per esempio implementato con un certificato SSL, è premiato dai motori di ricerca (in SERP apparirà prima di altri competitor privi di questo certificato). 

A proposito di WordPress: sai che differenza c’è tra WordPress .com e WordPress. org?

Vuoi rendere più sicuro e performante il tuo sito web? Scopri come fare! 

Contattaci

Aprile 18, 2024

4 minuti

Agenzia Digital Marketing Isola di Comunicazione

Libera il potenziale del tuo brand!

Con Isola di Comunicazione

LA COMUNICAZIONE DÀ FORZA AI TUOI PROGETTI  ·